Il progetto “Adotta una centrale” avviato da TERREdiLAGO, la Rete di Economia Solidale del Luinese, intende riattivare una micro-centrale idroelettrica sul torrente Rancina nel comune di Rancio. Si tratta di un esempio di come le comunità locali, sensibili ai problemi dell’ambiente e dell’uomo, cercano di avviare percorsi virtuosi per riappropriarsi del bene comune con gli strumenti dell’economia.

Unire le comunità per riattivare una micro-centrale idroelettrica per produrre energia in modo pulito è anche uno stimolo per far capire come utilizzando gli strumenti dell’economia solidale si possono superare molti limiti imposti dall’economia di mercato.

Aderire a questo progetto significa gestire i propri risparmi con una diversa sensibilità, dedicandone una parte a investimenti socialmente utili. L'investimento - che può generare interessi anche superiori ai comuni investimenti -  é un bene per la comunità e per l’ambiente in cui essa vive.

STATO DEL PROGETTO: concluso l’iter autorizzativo a Gennaio 2016 con l’ottenimento della Variante alla concessione di derivazione idroelettrica. Entro i primi mesi del 2017 è previsto l’avvio dei lavori.

INVESTIMENTO STIMATO:

 

Codice IdrVa01  
Tecnologia: Idroelettrico  
Anno di attivazione prevista: previsione 2016  
Potenza nominale:  35 kWp 
Produzione stimata annua: 149975 kWh
Fabbisogno equivalente di: 166 persone 
Tipologia di impianto: ripristino di vecchia opera di presa  
Sito Rancio Valcuvia (VA)  
     

 

Aderisci a Retenergie